Trattenimenti presso pubblici esercizi: segnalazione certificata di inizio attività per lo svolgimento di trattenimenti

(urn:nir:stato:regio.decreto:1931-06-18;773~art69)
  • Servizio attivo
Trattenimenti presso pubblici esercizi: procedimento di segnalazione certificata di inizio attività per lo svolgimento di trattenimenti

A chi è rivolto

Il servizio è rivolto a tutti i soggetti interessati in possesso dei requisiti previsti.

Descrizione

In Comune di Montichiari …


Trattenimenti presso Pubblici Esercizi (bar, ristoranti, pizzerie, birrerie, ecc.)

Sono trattenimenti le attività dove l’esercente, oltre al Pubblico Esercizio, fornisce un diverso servizio di musica o di spettacolo.

 

Trattenimenti liberalizzati

L’autorizzazione ottenuta o la segnalazione certificata di inizio attività presentata per l’esercizio dell’attività di somministrazione di alimenti e bevande abilita all’installazione e all’uso, fatto salvo l’assolvimento di ogni obbligo tributario o di diritto d’autore, di:

· apparecchi radiotelevisivi;

· impianti in genere per la diffusione sonora e di immagini.

 

Piccoli trattenimenti/spettacoli nei Pubblici Esercizi

Per piccoli trattenimenti o spettacoli, temporanei ed occasionali, senza ballo, complementari all’esercizio dell’attività di somministrazione del pubblico esercizio, che si svolgono entro le ore 24:00 del giorno di inizio e con un numero di partecipanti non superiore a 200 e comunque nel limite massimo della capienza del locale, è necessario presentare segnalazione certificata di inizio attività sempre che:

· siano rispettati i limiti acustici prestabiliti dal Regolamento comunale e dalla normativa vigente;

· l’attività di trattenimento deve essere accessoria, complementare e secondaria a quella prevalente di somministrazione;

· l’ingresso del pubblico sia libero e gratuito (nessuna somma di denaro dovrà essere corrisposta dal frequentatore del locale sotto forma di biglietto d’ingresso, di maggiorazione del prezzo od obbligo delle consumazioni);

· non vengano modificati gli arredi del locale al fine di creare appositi spazi destinati all’attività di intrattenimento e/o spettacolo (pista da ballo, sedie disposte a platea, spostamento dei tavoli-ni, ecc.);

· l’evento non sia in alcun modo pubblicizzato (manifesti, utilizzo di social network, biglietti d’invito, ecc.).

 

Presenza di palco, pedana o altre strutture

Se si utilizza un palco, pedana o altre strutture, è necessario presentare il certificato di collaudo e il cor-retto montaggio (Decreto Ministeriale 19 agosto 1996).

 

Impatto acustico

L’attività svolta deve avvenire nel rispetto dei limiti previsti dalla normativa vigente in materia di inquinamento acustico (Legge 26 ottobre 1995, n. 447, Legge Regionale 10 agosto 2001, n. 13, D.P.R. 19 ottobre 2011, n. 227, D.G.R. Lombardia n. X/7477 del 4 dicembre 2017 e del Piano di zonizzazione acustica del Comune di Montichiari).

Qualora non venissero rispettati i limiti di cui sopra, sarà necessario:

· per trattenimenti temporanei, richiedere al comune autorizzazione in deroga alle emissioni sonore;

· per trattenimenti permanenti, presentare, sempre al comune, valutazione di previsione di impatto acustico.

 

Come fare

Il servizio può essere attivato presentando tutta la documentazione prevista, consultabile in formato PDF.

Segnalazione certificata di inizio attività per lo svolgimento di trattenimenti presso pubblici esercizi
Certificato di collaudo e corretto montaggio del palco, pedana o altre strutture
Documentazione relativa all'impatto acustico
Relazione tecnica attestante la rispondenza dell’area, delle strutture e degli impianti alla normativa vigente

Costi

La presentazione della pratica non prevede alcun pagamento

Cosa serve

Per accedere al servizio, assicurati di avere:

  • SPID (sistema pubblico di identità digitale), carta d’identità elettronica (CIE) o carta nazionale dei servizi (CNS)
  • tutta la documentazione prevista per la presentazione della pratica.

L'istanza può essere presentata da un procuratore, che deve sottoscrivere la Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà resa dal procuratore.

Cosa si ottiene

Il procedimento amministrativo si conclude positivamente senza l’emissione di un provvedimento. In caso contrario l’Amministrazione comunicherà l’esito negativo.

Tempi e scadenze

Durata massima del procedimento amministrativo: 60 giorni

Accedi al servizio

Condizioni di servizio

Per conoscere i dettagli di scadenze, requisiti e altre informazioni importanti, leggi i termini e le condizioni di servizio.

Termini e condizioni di servizio
Argomenti:
  • Imprese
Categorie:
  • Imprese e commercio
Ultimo aggiornamento: 06/06/2024 16:27.31